domenica 24 marzo 2013

DECISO PER MAGGIO IL PRELIEVO FORZOSO ANCHE UN ITALIA


24 marzo 2013- Jeroen Dijsselbloem, Presidente dell’Eurogruppo, ha categoricamente smentito che una misura così drastica possa essere attuata fuori dai confini di Cipro, Paese per il quale un intervento del genere risulta invece "inevitabile".
Nonostante le rassicurazioni ufficiali, montano le polemiche. Ad accenderle ci ha pensato Jörg Kramer, capo economista di Commerzbank, che in un'intervista al quotidiano Handelsblatt ha suggerito di introdurre in Italia un prelievo forzoso di addirittura il 15% su depositi e titoli per azzerare il debito pubblico.
Il prelievo sarebbe un’operazione a garanzia del prestito che l’Ue erogherà all'Italia. Nelle stanze del Palazzo tutto parrebbe deciso: un prelievo forzoso a maggio dal 6,8 al 9,9%. 
Lo Stato italiano incasserà 130 miliardi, proprio a cifra che il Paese dovrà versare al MES entro giugno

FONTE: http://terrarealtime.blogspot.it/

3 commenti:

  1. E' sparito il Link

    RispondiElimina
  2. Prima o poi toccherà all'Italia, al momento cercano di far fallire gli staterelli poi arriverà il big bang su Italia e successivamente su tutte le altre grandi nazioni.
    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2013/03/25/Cipro-Slovenia-mirino_8456293.html
    L'unica cosa da fare a questo punt è togliere già i risparmi dalle banche.

    RispondiElimina
  3. ma perchè non scrivi in italiano corretto ? ANCHE UN ITALIA ???

    RispondiElimina

Scrivi un tuo commento: